Il sequestro di Nonno Nanni

All’aeroporto di Pisa, ieri sera, mentre partivo per tornare ad Amsterdam, un agente della sicurezza mi ha sequestrato lo stracchino di Nonno Nanni, che non è né il padre di mio padre né il padre di mia madre, ma la marca di un formaggio che io ho sempre pensato fosse più solido che liquido e invece, viene fuori, è più liquido che solido. Non si smette mai d’imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *