Ero in un bar

Ero in un bar, l’altro giorno, che bevevo in compagnia di altre persone, quando la cameriera si avvicina al tavolo con carta e penna e chiede se noi, per caso, avessimo canzoni da consigliare, canzoni belle preferibilmente e magari anche un po’ tropicali, diceva, visto l’umore generale della serata, anche se impercettibile, assicurava fosse quello, che era venuto in mente a quelli del bar di suonare una playlist creata dai clienti – che iniziativa intraprendente mi son detto -, quindi abbiamo fornito dei titoli, qualcuno mi pare abbia detto Bugo, la ragazza ha finito il giro dei tavoli, è andata dietro il bancone, ha smanettato un po’ ad un computer, ci son stati due secondi di stacco, poi è ripartita la musica e la prima canzone che il primo dei clienti seduto nel primo dei tavoli aveva scelto come esordio di questa scaletta popolare era, si scopre, Despacito. E la prima cosa che mi è venuta da pensare è stata che amarezza, la democrazia ha fallito anche oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *